VIA IPPORIDIE, 5 27038 – Robbio (PV) | Tel. +39 335.572.99.36

spese di spedizione gratis da 72 euro

La produzione

Sono un’agronoma, ma anche una Sommelier del Riso e non mi accontento del risultato in campo: la vera prova di un ottimo lavoro è il gusto.

Per essere buono un riso deve essere anche bello.

Da chicchi sani e uniformi si evince una completa maturazione in campo, un’accurata selezione in riseria, un’attenzione nel confezionamento. Chi assaggia il mio riso riconosce sentori esclusivi della varietà Carnaroli, che variano di campo in campo, in base al terroir. Da qui nasce l’idea di valorizzare il riso Carnaroli biologico Cru N. 5, nato su terreni più poveri e sabbiosi, dove le piante devono fare il massimo sforzo per assorbire in profondità i micronutrienti, donando ai chicchi sapidità e gusto unici.

Riso

Carnaroli Classico Semilavorato Biologico

Coltivato nel 2019 in un campo vocato alla storica cultivar Carnaroli del 1945, certificato classico da Ente Nazionale Risi.

Dicono del Carnaroli classico biologico:

“Bianco avorio, regolare e quasi privo di difetti. Da crudo emana un odore erbaceo, unito a ricordi animali che riconducono al campo e all’aia. Una volta cotto (in 15 minuti), il chicco rimane integro, separato e setoso. Il gusto è pulito, elegante e ricco di note vegetali dolci, lattiche e burrose, con richiami al cereale giovane e alla crosta di pane, che fanno pendant con un’ottima consistenza, di eccellente masticabilità”.

– Gambero Rosso, anno 30 numero 357 – mensile ottobre 2021

Riso

Carnaroli biologico Cru n. 5

Il Carnaroli in questo pacchetto è ottenuto esclusivamente dal campo n. 5, dove il terreno è povero e sabbioso. Qui servono piante dalle radici profonde, in grado di assorbire in profondità i nutrienti dal terreno. Considerando anche l'andamento stagionale piovoso della primavera 2020, è stata scelta una varietà appartenente al gruppo di denominazione Carnaroli adatta ad un ciclo più breve, con semina avvenuta il 3 giugno 2020 e raccolto il 19 ottobre 2020.

Back to top